๐’๐…๐€๐‹๐‚๐ˆ๐Ž, ๐“๐€๐†๐‹๐ˆ๐Ž ๐„๐‘๐๐€ ๐„ ๐Œ๐€๐๐”๐“๐„๐๐™๐ˆ๐Ž๐๐„ ๐ƒ๐„๐ˆ ๐“๐„๐‘๐‘๐„๐๐ˆ ๐ˆ๐๐‚๐Ž๐‹๐“๐ˆ

IL SINDACO

CONSTATATO lo stato di abbandono ed incuria in cui versano numerosi appezzamenti di terreno nel territorio comunale, in particolare dei fondi confinanti con le strade pubbliche, anche nelle aree periferiche del centro urbano;

CONSIDERATO che non tutti i proprietari ed i conduttori di terreni prospicenti aree pubbliche o di pubblico passaggio provvedono ad una adeguata manutenzione del verde, delle siepi e delle aree presenti nelle zone periferiche del centro urbano determinando situazioni di insalubritร  e di pericolo anche ai sensi del Codice della strada;DATO ATTO che la presenza di terreni incolti puรฒ dare origine allโ€™accumulo di rifiuti, alla proliferazione di ratti ed allโ€™aumento del rischio di incendi, oltre che a sminuire il decoro delle aree attigue;

RICONOSCIUTO altresรฌ che l’incuria di cui sopra puรฒ rendere poco visibile o nascondere la segnaletica stradale, la pubblica illuminazione o restringere la carreggiata delle strade;

RILEVATO che il perdurare di tale situazione possa aumentare i rischi di inconvenienti igienico sanitari e di pericolo per la viabilitร ;

RITENUTO necessario ordinare ai proprietari dei terreni privati il taglio dei rami degli arbusti delle siepi e dei rovi che sporgono dalle stesse proprietร  private oltre il ciglio delle strade comunali vicinali e consorziali per assicurare la visibilitร  necessaria a salvaguardia della pubblica incolumitร  della circolazione veicolare e pedonale;RITENUTO, altresรฌ necessario ordinare ai proprietari dei terreni incolti ed in stato di abbandono, di provvedere alla pulizia periodica degli stessi con taglio delle erbe infestanti che durante la stagione estiva costituiscono grave pericolo di incendi con possibile danneggiamento delle proprietร  limitrofe;

DATO ATTO che la comunicazione personale di avvio del procedimento non รจ possibile essendo il presente provvedimento rivolto alla intera cittadinanza e che pertanto il contenuto verrร  reso noto mediante forme di pubblicitร  idonee;

ATTESO disporre in particolare:1. per le piantagioni e siepi (Art. 29 del Nuovo Codice della Strada, D. Lgs 285/92 e ss.mm.ii., e art. 26 comma 6 del relativo regolamento di esecuzione approvato con D.P.R. 495/92): lโ€™obbligo di mantenere le siepi in modo da non restringere o danneggiare la strada e di tagliare i rami delle piante che si protendono oltre il confine stradale e che nascondono o compromettono la leggibilitร  della segnaletica dalla distanza ed angolazione necessaria;2. per il mantenimento delle aree, oggetto della presente ordinanza, pulite ed in perfetto ordine: lamanutenzione periodica e sfalcio delle erbe infestanti al fine di evitare oltre agli inconvenienti sopra segnalati anche il possibile rischio di propagazione di incendi;



DATO ATTO che tali opere sono urgenti e indifferibili, e che rivestono carattere di pubblica utilitร  ed incolumitร , in quanto lโ€™intervento determinerร , per un certo periodo, una situazione di maggior sicurezza, riducendo il rischio di danno alle persone, alle strutture e alle infrastrutture esistenti; VISTA la Legge 08/08/1995 n 339 di conversione del D. L 10/07/1995 nยฐ 275, recante disposizioni urgenti per prevenire e fronteggiare gli incendi boschivi sul territorio nazionale;

VISTA la Legge-quadro in materia di incendi boschivi, n. 353 del 21.11.2000;VISTO l’art. 50 comma 5, l’art. 7 bis del D.Lgs 18 agosto 2000 n. 267 e successive modifiche ed integrazioniVISTA la D.G.R. 11 aprile 2022 n. 512, Legge n. 353/2000 – L.R. n. 18/2000 – L.R. n. 53/2019: โ€œPiano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi 2018-2020โ€ – estensione della validitร  per lโ€™anno 2022.RITENUTO che, a tutela del patrimonio stradale e per motivi di sicurezza pubblica, si rende necessario dare corso al presente provvedimento;

๐Ž๐‘๐ƒ๐ˆ๐๐€๐๐ž๐ซ ๐ฅ๐ž ๐ฆ๐จ๐ญ๐ข๐ฏ๐š๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ข ๐ž๐ฌ๐ฉ๐จ๐ฌ๐ญ๐ž ๐ข๐ง ๐ฉ๐ซ๐ž๐ฆ๐ž๐ฌ๐ฌ๐š, ๐š๐ข ๐ฉ๐ซ๐จ๐ฉ๐ซ๐ข๐ž๐ญ๐š๐ซ๐ข ๐จ ๐œ๐จ๐ง๐๐ฎ๐ญ๐ญ๐จ๐ซ๐ข ๐š ๐ช๐ฎ๐š๐ฅ๐ฌ๐ข๐š๐ฌ๐ข ๐ญ๐ข๐ญ๐จ๐ฅ๐จ ๐๐ข ๐ญ๐ž๐ซ๐ซ๐ž๐ง๐ข๐Ÿ๐ซ๐จ๐ง๐ญ๐ข๐ฌ๐ญ๐ข ๐๐ข ๐ฌ๐ญ๐ซ๐š๐๐ž, ๐ž ๐๐ข ๐Ÿ๐จ๐ง๐๐ข ๐š๐ ๐ซ๐ข๐œ๐จ๐ฅ๐ข ๐ข๐ง ๐ ๐ž๐ง๐ž๐ซ๐ž ๐๐ข ๐š๐ซ๐ž๐ž ๐ข๐ง๐ญ๐ž๐ซ๐ง๐ž ๐ข๐ง๐ž๐๐ข๐Ÿ๐ข๐œ๐š๐ญ๐ž ๐š ๐ฉ๐ซ๐จ๐ฏ๐ฏ๐ž๐๐ž๐ซ๐ž, ๐š๐ ๐ฅ๐ข๐ข๐ง๐ญ๐ž๐ซ๐ฏ๐ž๐ง๐ญ๐ข ๐๐ข ๐ฌ๐ž๐ ๐ฎ๐ข๐ญ๐จ ๐ž๐ฅ๐ž๐ง๐œ๐š๐ญ๐ข ๐š๐ข ๐ฉ๐ฎ๐ง๐ญ๐ข ๐Ÿ ๐ž ๐Ÿ, ๐œ๐ก๐ž ๐๐จ๐ฏ๐ซ๐š๐ง๐ง๐จ ๐ž๐ฌ๐ฌ๐ž๐ซ๐ž ๐œ๐จ๐ฆ๐ฎ๐ง๐ช๐ฎ๐ž ๐ญ๐ฎ๐ญ๐ญ๐ข ๐ž๐Ÿ๐Ÿ๐ž๐ญ๐ญ๐ฎ๐š๐ญ๐ข๐œ๐ข๐œ๐ฅ๐ข๐œ๐š๐ฆ๐ž๐ง๐ญ๐ž ๐ข๐ง ๐ฆ๐จ๐๐จ ๐๐š ๐ ๐š๐ซ๐š๐ง๐ญ๐ข๐ซ๐ž ๐ฅ๐š ๐ฉ๐ž๐ซ๐Ÿ๐ž๐ญ๐ญ๐š ๐ฉ๐ฎ๐ฅ๐ข๐ณ๐ข๐š ๐ž ๐ฆ๐š๐ง๐ฎ๐ญ๐ž๐ง๐ณ๐ข๐จ๐ง๐ž ๐๐ž๐ข ๐ฅ๐ฎ๐จ๐ ๐ก๐ข ๐œ๐ก๐ž ๐ข๐ฅ ๐ฉ๐ซ๐ข๐ฆ๐จ๐ข๐ง๐ญ๐ž๐ซ๐ฏ๐ž๐ง๐ญ๐จ ๐ฏ๐ž๐ง๐ ๐š ๐ž๐Ÿ๐Ÿ๐ž๐ญ๐ญ๐ฎ๐š๐ญ๐จ ๐ž๐ง๐ญ๐ซ๐จ ๐ข๐ฅ ๐Ÿ๐Ÿ“ ๐†๐ข๐ฎ๐ ๐ง๐จ ๐Ÿ๐ŸŽ๐Ÿ๐Ÿ.INTERVENTI INDEROGABILI DA EFFETTUARE1. per le piantagioni e siepi (Art. 29 del Nuovo Codice della Strada, D. Lgs 285/92 e ss.mm.ii., e art. 26 comma 6 del relativo regolamento di esecuzione approvato con D.P.R. 495/92): lโ€™obbligo di mantenere le siepi in modo da non restringere o danneggiare la strada e di tagliare i rami delle piante che si protendono oltre il confine stradale e che nascondono o compromettono la leggibilitร  della segnaletica dalla distanza ed angolazione necessaria;2. per il mantenimento delle aree, oggetto della presente ordinanza, pulite ed in perfetto ordine: lamanutenzione periodica e sfalcio delle erbe infestanti al fine di evitare oltre agli inconvenienti sopra segnalati, anche il possibile rischio di propagazione di incendi;AVVERTE-che qualsiasi danno dovesse verificarsi a causa del mancato adempimento dei lavori descritti nellapresente ordinanza, sarร  verificato e perseguito come per legge nulla escluso e/o accettato;-che nell’eventualitร  in cui gli interessati non procedano autonomamente al taglio delle piante e delle siepi, in caso di urgenza, i lavori verranno eseguiti dall’ Amministrazione Comunale, senza ulteriore comunicazione, con successivo addebito delle spese ai proprietari e/o ai conduttori degli immobili e dei terreni medesimi.DISPONE- che i contravventori alla presente Ordinanza siano passibili di sanzioni amministrative previste dalle vigenti leggi e normative che regolano la materia:1) La mancata osservanza degli obblighi e dei divieti sopra indicati comporterร  l’applicazione delle sanzioni giร  previste dalla legislazione vigente, ivi comprese le sanzioni penali previste dalle normative in materia; ogni altra violazione alle disposizioni della presente ordinanza รจ punita con la sanzione amministrativa da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro aisensi dell’art. 7 bis D.Lgs. 267/2000;2) Nel caso di procurato incendio a seguito della esecuzione di azioni e attivitร  determinanti anche solo potenzialmente l’innesco dell’incendio durante il periodo dal 16 Giugno al 30 Settembre 2021, sarร  applicata una sanzione amministrativa ai sensi dell’art. 10 della Legge n. 353 del 21.11.2000 non inferiore ad euro 1.032,00 e non superiore ad euro 10.329,00;3) Chiunque cagioni un incendio รจ punito come previsto dall’art. 1 della Legge n. 353 del 21.11.2000 mediante denuncia all’Autoritร  Giudiziaria per i reati di cui agli art 423 e 423 bis c.p.- Che la presente Ordinanza venga trasmessa al Responsabile del Servizio Polizia Locale, il qualeprovvederร  a verificarne l’applicazione, ai Carabinieri Forestali, alla Polizia Provinciale per le opportune determinazioni di competenza;- La pubblicazione della presente Ordinanza all’Albo Pretorio Comunale;- L’immediata diffusione della presente Ordinanza mediante affissione nei luoghi pubblici e sul sitoistituzionale del Comune.AVVERTEche, ai sensi degli artt. 3, quarto comma e 5 terzo comma, della legge 7 agosto 1990, n. 241, ilresponsabile del procedimento รจ il Dott. Alessandro ZURLO;INFORMAche contro la presente ordinanza รจ ammesso, nel termine di 60 giorni dalla notificazione, ricorso alTribunale Amministrativo Regionale (legge 6 dicembre 1971, n. 1034), oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, da proporre entro 120 giorni dalla notificazione (DPR. 24 novembre 1971. n. 1199).

Il Sindaco

Silvana Errico


Condividilo sui social