Us San Vito vs Crispiano

Di Mauro De Carlo

In una domenica soleggiata ma fredda, il San Vito si presenta davanti al proprio pubblico con la novità dell’orario d’inizio: ore 15 (infatti tutte le restanti partite casalinghe saranno disputate a partire dalle ore 15).

Veniamo alla gara.

Calcio d’inizio per il Crispiano che parte subito forte e al 5’ i biancoverdi si ritrovano subito in svantaggio. Da un cross dalla sinistra partito dai piedi di Carrieri, Clemente approfitta della distratta difesa biancoverde e, di testa, spedisce la palla in rete. Il San Vito reagisce e, immediatamente dopo, ha l’opportunità per acciuffare il pareggio. La palla d’oro è sui piedi di Minelli F. che, al limite dell’area piccola e con il portiere già a terra, spreca la ghiotta occasione mandando incredibilmente la sfera fuori. Ma la retroguardia sanvitese concede troppo agli avversari e un palo colpito dal Crispiano, su calcio di punizione, è il presagio del raddoppio che, purtroppo, arriva poco dopo, al 16’. Dal limite dell’area, De Bartolomeo effettua un tiro preciso di destro che colpisce la traversa e si insacca alle spalle dell’incolpevole D’Agnano.

Prova a reagire il San Vito con Quaranta che, nel giro di pochi minuti, costruisce due occasioni per riaprire la partita. Prima con un tiro dall’estrema sinistra che il portiere ospite respinge in angolo e poi, nell’azione successiva, manca un colpo di testa a portiere praticamente battuto.

I biancoverdi continuano ad attaccare concedendo, ovviamente, tanti spazi agli avversari. E proprio da un’azione di contropiede che scaturisce la terza rete del Crispiano con Carrieri: la punta tarantina, certamente il migliore in campo, stoppa la palla al volo e realizza un vero e proprio eurogoal. 



Nella ripresa è tutta un’altra partita quella dei biancoverdi che scendono in campo determinati e al 3’ accorciano le distanze. Su calcio di punizione, Marinosci pennella una palla a centro area e Montanaro, di testa, manda in rete.

D’Ignazio e compagni ci credono e si spingono in avanti con Semeraro, abile a crearsi un ottimo varco nella difesa tarantina ma perde l’attimo per il tiro.

Gli ospiti, però, non rinunciano a controbattere e solo uno stratosferico D’Agnano (il migliore tra i biancoverdi) impedisce più volte al Crispiano di chiudere definitivamente la partita.

Gara che, invece, si riapre all’80’ quando Minelli F., su cross dalla sinistra, stacca di testa e supera il portiere ospite.

All’86’ i biancoverdi hanno persino l’occasione del pareggio con Cavallo che, su una mischia in area, ruba il tempo alla difesa e colpisce la palla ma le speranze del San Vito si infrangono sul palo.

I ragazzi di Monna escono sconfitti ma, per quanto visto nel secondo tempo, avrebbero meritato sicuramente il pareggio. Bisogna riconoscere, però, che gli attaccanti ospiti hanno dimostrato tanta qualità, in particolare Carrieri autore di una grande partita e, soprattutto, di una rete di ottima fattura.

Ora c’è da ricostruire. Siamo alla seconda sconfitta consecutiva tra le mura amiche e mister Monna dovrà lavorare soprattutto dal punto di vista psicologico, cercando di analizzare quanto accaduto, soprattutto, nel primo tempo. Bella e generosa la reazione nella ripresa: ma non può bastare! La trasferta di Noci è dietro l’angolo.


Condividilo sui social