Solo un pari per l’U.S .San Vito

Giorno del ricordo celebrato anche a San Vito. Prima della gara, il Sindaco Silvana Errico e il delegato allo sport Luciano Cavaliere, accompagnati dal capitano dei biancoverdi Francesco D’Ignazio, hanno scoperto, all’ingresso della tribuna centrale, una targa commemorativa dei quattro giovani esuli “giuliani” (Rodolfo De Cleva, Argeo Monti, Livio Rimbaldo e Mario Uxa) che, fuggiti dalle proprie terre, giocarono nel San Vito vincendo il campionato di seconda divisione 1948/49.
Un altro momento toccante è stato il minuto di raccoglimento dedicato a Giampiero Iurlaro, bandiera del calcio biancoverde, prematuramente scomparso. L’US San Vito ha giocato con il lutto al braccio.



Passiamo alla gara.
I biancoverdi, contro il Crispiano, acciuffano il pareggio durante il recupero, al termine di una partita dai ritmi intensi e con tante emozioni vissute in campo e sugli spalti. Per produzione e intensità di gioco, i ragazzi di mister Vignola avrebbero meritato di vincere, per questo i punti lasciati in casa hanno un sapore amaro. L’aspetto positivo è che i biancoverdi, passati in svantaggio sull’unica azione degli ospiti (peraltro frutto di una disattenzione difensiva), ci hanno sempre creduto, non hanno mai mollato e sono riusciti comunque a portare a casa un punto. Per carità, il pari non è da buttare perché conquistato contro una pretendente alla Promozione. Ma il campo ha evidenziato la superiorità tecnica dei locali che confermano le proprie ambizioni stagionali.
Dopo i primi minuti in cui le squadre si studiano a centrocampo, al 19’ pt gli ospiti passano in vantaggio con Galiani che finalizza un contropiede letteralmente regalato dalla difesa biancoverde. Da questo momento in poi il pallino è sempre in mano all’US San Vito, con gli ospiti che cercano in tutti i modi di spezzettare il gioco con falli e perdite di tempo. Le azioni più significative capitano sui piedi di Di Santantonio ma il fantasista biancoverde, non riesce a realizzare. Al 36’ pt il San Vito pareggia sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma l’arbitro annulla per fallo di mano. Il primo tempo finisce con gli ospiti in vantaggio per 1-0.
Al rientro dagli spogliatoi, subito un’occasione ghiotta per Di Santantonio che, dopo un’azione sulla fascia destra, riceve la palla e fa partire un potente tiro che si stampa sulla traversa. La sfera torna in campo ma Conserva manca incredibilmente il tap-in. Al minuto 8 della ripresa, Di Santantonio vede il portiere fuori dai pali e, dalla linea di centrocampo, fa partire un tiro che esce di pochi centimetri. Sarebbe stato il gol della giornata!
Il forcing del San Vito non si ferma e, dopo altre tre-quattro palle gol non concretizzate per un soffio, il pareggio arriva nel minuti di recupero. Da un tiro da fermo battuto da Di Santantonio, svetta di testa Camposeo che realizza il gol del meritato pareggio.
I ragazzi di Vignola, con generosa veemenza, tentano il ribaltone ma non c’è più tempo. Forse si poteva sperare nel bottino pieno ma, per come si erano messe le cose, il pari finale non compromette la corsa dell’US San Vito.

Il tabellino
US San Vito: Petrarolo, Nigro (Bojang), D’Ignazio, Rizzato, Camisa (Conserva), Montanaro, Camposeo, Lanzilotti (D’Erriquez), Morelli, Di Santantonio, Spagnulo.
Crispiano: Annicchiarico, Feltri, Maggi, Paciulli, Nasole M., Magli, Galiani, Nasole F., De Bartolomeo, Marini, Palumbo.
Reti: 19’ Galiani (C), 90’ Camposeo (SV)


Condividilo sui social